+41 78 256 3372

24/7 Supporto immediato

‘FRAUD RECOVERY AG’ -Società di Diritto Svizzero- rende note al ‘Cliente’ le condizioni contrattuali afferenti il servizio di recupero crediti internazionali derivanti da trading on line (ovvero falsi investimenti) nei termini ed alle condizioni dianzi specificate.

SERVIZI RICHIESTI:

Recupero del capitale investito nel falso trading online attraverso rinvenimento dei passaggi dello stesso su conti correnti ovvero piattaforme di scambio di cryptovalute con conseguente richiesta di azione giudiziaria per sequestro forzoso da parte delle forze dell’ordine.

ART. 1 – CONDIZIONI GENERALI.

“Fraud Recovery AG” opera nel campo dei servizi investigativi e più specificatamente nel recupero crediti derivanti da falsi investimento online ai sensi e per gli effetti delle vigenti disposizioni normative e regolamentari.

Le presenti Condizioni Generali disciplinano il rapporto tra “Fraud Recovery AG” ed il ‘Cliente’ in ordine alla fornitura dei servizi di recupero crediti internazionali derivanti da Trading on line ovvero falsi investimenti.

ART. 2 – MODALITÀ E TEMPISTICHE ESECUZIONE DEL LAVORO.

2.1 – VIDEO CONSULENZA CON UN PROFESSIONISTA DI RIFERIMENTO.

Dopo aver svolto la prima call gratuita di carattere informativo, aver inviato la documentazione ed avuto una prima valutazione sulla possibilità di recuperare il capitale versato ai truffatori, si accede, una volta corrisposto il pagamento pattuito con il nostro rappresentante commerciale, alla video consulenza con un nostro professionista di riferimento il quale spiegherà:

Se conoscete già questi meccanismi e dunque ritenete la consulenza inutile ma la avete già pagata, forniamo la possibilità di chiedere il rimborso: ovviamente va chiesto 24 ore prima della consulenza medesima in quanto, una volta approfondita la questione ovvero effettuata la videoconsulenza, non può essere erogato il rimborso essendo la prestazione professionale già stata eseguita.  

2.2 – COSA SUCCEDE DOPO LA VIDEO CONSULENZA.

In caso di sottrazione del capitale attraverso cryptovaluta, suggeriamo di effettuare una investigazione (cd. ‘Blockchain Analysis’) al fine di ripercorrere il percorso delle cryptovalute inviate al falso broker/consulente e, dunque, fornire l’informazione alle forze dell’ordine al fine di velocizzare le attività posta in essere da costoro.

È chiaro che, per recuperare il capitale, bisogna trovare il capitale.

Ci sono tre modi per fare la BlockChain Analysis:

  1. si tratta di una analisi pubblica quindi potete farla anche da soli;
  2. l’attività viene delegata alla Forze dell’Ordine così come richiesto nel modello di denuncia querela che depositeremo;
  3. per velocizzare la pratica possiamo affidare la predetta analisi ad una società esterna nostra referente che individua il percorso della valuta virtuale inviata/rubata dal truffatore. L’analisi verrà allegata alla denuncia querela che -dunque- sarà depositata al compimento delle indagini espletate dalla società esterna. Sia chiaro che la terza ipotesi da ultimo qui trattata non è vincolante ne obbligatoria ma si ragiona in termini di opportunità.

Nel caso in cui scegliate la terza ipotesi (di commissionare la società esterna) il prezzo della videoconsulenza NON COMPRENDE l’analisi la quale va pagata a parte ed in anticipo (non si accettano dunque commissioni sul recupero).

Ciò in quanto per fare l’analisi si utilizza un software a pagamento quindi nessuno anticiperà i costi per sostenere le indagini se non voi stessi.

Sia chiaro che -seppur attraverso l’utilizzo di un software- alcun risultato è garantito, se non la massima professionalità e competenza da noi profusa per dare supporto alle persone che hanno ricevuto una truffa online.

Chi deve materialmente bloccare i fondi, una volta effettuato il tracciamento, sono le forze dell’ordine e, per questa ragione, si deve necessariamente depositare la denuncia querela che, in ogni caso forniremo, nel prezzo della videoconsulenza.

ART. 2.3 – TEMPISTICHE DELLA PRATICA

Per completare le analisi sono richieste almeno 5 settimane (per quelle complesse anche di più). Una volta depositata la denuncia querela, le indagini preliminari -così come previsto dal codice di procedura penale-, il termine massimo da attendere è di 1 anno.

Alla fine di questo periodo vi comunicheranno l’esito delle indagini e, nel corso delle quali, non possiamo accedere ad alcun tipo di informazione in quanto vige il segreto istruttorio.

Dunque, in ogni caso, bisogna attendere una comunicazione da parte delle forze dell’ordine.

ART. 3 – CONCLUSIONI.

Prima di effettuare la video consulenza, in fase di prenotazione della medesima, occorre necessariamente dare conto del fatto di aver letto ed accettato le condizioni contrattuali. 

In caso affermativo si procede alla videoconsulenza. In caso negativo sarete contattati dal nostro team commerciale per suggerire eventuali modifiche e, dunque, trovare un accordo relativamente a come desiderereste modificare i nostri termini contrattuali. Se non si trova un accordo possiamo modificare i termini contrattuali diversamente rimborseremo il compenso pagato per la consulenza.